Mi chiamo Anna, sono femminanapoletana e del cancro. 

Sono una wedding planner. Almeno questo è quello che dice la mia partita iva. In verità, saltando la parte dei sacrifici, gli incontri giusti e sbagliati, la crisi economica, e passando subito a quella divertente, sono un sacco di altre cose. Sono anche una scrittrice, perché se ti pubblicano un libro ti definiscono tale; una sognatrice, e questo non ve lo devo spiegare; e potrei essere nei prossimi mesi anche qualcos’altro.

Cosa voglio fare da grande? Non lo so. Però so cosa voglio essere: voglio essere qualcuno che si alza al mattino per fare solo quello che gli piace, e che cambia se non è più felice di farlo: IL LAVORO PIÚ DIFFICILE E GRATIFICANTE CHE ABBIA MAI FATTO.

Mi prendo spesso della sentimentale.

Una delle critiche che ricevo per il mio lavoro è che metto troppo lato umano. Mi rimproverano il fatto di affezionarmi ai clienti e di diventare amica dei miei colleghi e fornitori.

Ecco, lo ammetto. È tutto vero!

A mia discolpa posso dire che come pregio più grande ho quello di esaudire desideri e che fare felice qualcuno mi rende felice.

Nel blog vi racconterò più sul mio lavoro e sui matrimoni che avrò il privilegio di organizzare, svelandovi i retroscena e quello che di solito non siete abituati a vedere… piccoli segreti e grandi sogni.

Seguitemi.